Dolcetto o progetto?

 

2015-10-21 11.54.51

Dal 17 ottobre fino ad Halloween, Firenze ospita una nuova attrazione per grandi e piccini: il tendone del circo di Toscana Aeroporti, proprio accanto alla giostra dei cavalli, in Piazza della Repubblica.

I nostalgici della donna barbuta di Ginevra, dell’uomo a tre gambe e del Generale Tom Pollice non resteranno delusi dalla rivisitazione moderna di quello che Barnum definì “Il più Grande Spettacolo del Mondo”: un vero freak show del XXI secolo!

Potrete sfidare il buonsenso con il simulatore di atterraggio sulla Piana, farvi ammaliare dalle spire sinuose del Fosso Reale o da uno dei tanti altri scherzi alla natura, vedere da vicino qualche fenomeno da baraccone pro-aeroporto, creature strane e affascinanti.

Chissà, potreste addirittura imbattervi nell’impresario in persona, il mitico Eduardo l’armeno, l’uomo-aeroporto, metà privato e metà pubblico.

Insomma, brividi assicurati per chi ha il gusto dell’orrido!

Infine, uscendo, il classico dilemma di Halloween: dolcetto, o progetto? Lasciate perdere i dolciumi e non perdetevi l’impressionante kit informativo: vi farà accapponare la pelle!

Affrettatevi, sono gli ultimi giorni! Più gente entra, più bestialità si vedono!

 

PS: questo è un assaggio di quello che vi aspetta appena entrati: un bell’atterraggio sopra la pista 30, direttamente dai cieli di Firenze! Un vero film dell’orrore!

2015-10-21 11.56.33

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
  • Pando

    Non avendo argomenti concreti con cui controbattere, si usa la derisione, è un classico. Ma più passa il tempo e la gente si informa veramente e più le vostre posizioni perdono consenso.

  • Pando

    Provo a riscrivere il commento già inviato ieri e non pubblicato: Quando non si hanno argomenti concreti per controbattere si usa la derisione…. è sempre stato così. Ma la gente si informa, e più si informa e più le Vostre posizioni perdono consenso. Prima o poi dovrete farvene una ragione.

  • Silvio_Berlusconi

    L’errore che ha fatto Toscana Aeroporti in passato e’ stato proprio quello di non far conoscere ai cittadini il proprio progetto.

    Questo spazio in Piazza della Repubblica va nella giusta direzione.

    Una volta che la gente capisce di cosa si tratta, il fronte del “no” sara’ non solo minoritario, ma addirittura insignificante.

    Che poi la pista sia di 2000mt o 2400mt non fa differenza al tipo di voli. Per il tipo di velivoli ‘narrow-body’ che ci voleranno (famiglie B737 e A320) 2000mt sono sufficienti. Per i voli oltreoceano 2400mt sono ugualmente insufficienti per gli aerei ‘wide-body’ (B767 in su, e A330 in su), ma per i narrow body 2000mt bastano.

    2400mt offrono garanzia di maggiore sicurezza (per questo ENAC preferisce 2400). Ma anche con 2000mt si vola in tutta Europa e sul bacino del Mediterraneo. Al massimo non opereranno quando ci sono forti venti.

    Nei seguenti aeroporti, tutti con piste piu’ brevi di 2000mt, vi operano i ‘narrow body’ (B737 e/o A320) per voli di oltre 4 ore di volo (quindi un’ora piu’ di Firenze-Mosca):

    MDW – Chicago Midway: pista mt 1988 (voli fino a San Francisco: 4+ ore)

    BUR – Burbank (Los Angeles): 2 piste di mt 2099(decolli)/1768(atterraggi) (voli fino al JFK, 6+ ore)

    SNA – Santa Ana Orange Co. (Los Angeles): pista mt. 1738 (voli fino al EWR, New Jersey- 6+ ore, su B737-700 della United)

    LIH – Lihue (Hawaii): pista di mt 1981 (voli fino a Los Angeles e Vancouver Canada-6+ ore)

    BRS – Bristol (Gran Bretagna): pista di 2011 mt (voli fino a Sharm-El-Sheik: 6+ ore)

    CCF – Carcassonne (France): Pista di 2050 mt (voli fino a Glasgow-Scozia: 2+ ore)