Le vostre segnalazioni su Prato

Raccogliamo in questa pagina le segnalazioni che continuiamo a ricevere dai cittadini di Prato su passaggi aerei inusuali e simili anomalie, in corrispondenza delle rotte ufficiali previste da ENAC per il nuovo aeroporto di Firenze e non solo.

AdF, ENAC, ENAV e le fonti pro-aeroporto, in malafede, mettono in dubbio o negano queste vostre segnalazioni. La loro strategia è discettare sui dettagli, sperando che perdiamo di vista il disegno complessivo.

Il disegno complessivo è di far arrivare a Firenze aerei molto più grossi di ora, uno ogni otto minuti di media (ogni quattro minuti nei periodi di picco).

In ogni caso, quegli aerei dovranno salire o scendere e lo faranno nel modo che riterranno più sicuro possibile, usando meno carburante possibile, a seconda delle condizioni atmosferiche, con buona pace di quello che avranno sotto: un’area metropolitana piena di città e paesi, centinaia di migliaia di persone, un patrimonio naturale, culturale e artistico senza uguali al mondo.

E’ ragionevole aspettarsi danni alla salute (pressione alta e diabete, tra l’altro), all’ambiente, al mercato immobiliare, per non parlare dei rischi in caso di emergenze (le ultime di questi giorni: un aereo privato in avaria e un’evacuazione tra le fiamme). In ogni caso, la situazione attuale è niente, in confronto a quella che ci vorrebbero imporre.

Per queste ragioni, chi è intellettualmente onesto riconosce che il nuovo aeroporto di Firenze Peretola non è sostenibile per la Piana di Firenze, Prato e Pistoia.

Le fonti pro-aeroporto ci dicono che gli aerei che voi vedete e sentite non ci sono. Ci fanno notare che passano ad alta quota. Ci assicurano che di notte non volano (a parte quando volano di notte).

Noi invece crediamo ai vostri occhi e alle vostre orecchie.

  • Mattina del 12 luglio, un aereo ENAV sorvola per ore il centro di Prato a bassa quota, per non meglio specificati “test della strumentazione di Peretola” (ci risulta che l’aereo ENAV per le radiomisure fosse a Firenze il 2 agosto, quindi è poco probabile che si trattasse di normale routine);
  • 21 luglio ore 18:15, passaggio sul Centro Storico di Prato a circa 500 mt. di altezza;
  • 10 agosto ore 6:00, zona Montegrappa: Ore 6: sveglia per un aereo a bassa quota [su via Fra Bartolomeo]”;
  • 12 Agosto ore 19:30, zona La Querce, aereo a 4-500 metri;
  • 14 agosto intorno a mezzanotte, aereo sul Centro Storico di Prato;
  • 15 agosto ore 22:30, zona Montegrappa, rombo distante (avvertito anche la mattina presto nei giorni precedenti);
  • 17 agosto, zona Montegrappa, due passaggi, tra le 12:00 e le 16:00;
  • 17 agosto ore 16:00 (forse uno dei due di cui sopra): “un grosso aereo di linea ha sorvolato Prato a bassissima quota con un rumore assordante, sulla direttrice Duomo-Peretola”;
  • 18 agosto ore 12:25, zona Montegrappa: “rumore nettamente più udibile, non un semplice rombo”;
  • 20 agosto ore 20:09, zona Questura, due passaggi: uno sulla direttrice Questura-Pietà, uno sulla direttrice Prato Est-Prato Ovest;
  • 23 agosto ore 6:20, zona Cimitero della Misericordia: “sono quasi sicuro che un aereo alle 6:20 di mattina non sia mai passato in 20 anni”;
  • 24 agosto ore 23:30, aereo sul Centro Storico di Prato;
  • 25 agosto, zona Montegrappa:
    • ore 15.32: “nuovo passaggio bello rumoroso. Mi sa che hanno deciso di abituarci ai rumori delle nuove rotte”;
    • ore 15:35: “eccone un altro sicuramente più alto dato il rumore”;
    • ore 15:40: “un altro”;
  • 31 agosto ore 16, zona Badie: “mi ha oscurato completamente la radio accesa a volume abbastanza alto;
  • 4 settembre ore 6:18, zona Mezzana: “svegliato dal rumore”;
  • 5 settembre ore 9:56, zona La Querce: “aereo a bassa quota, rumore molto forte”“è normale, tutti i giorni è ormai così”;
  • 1-7 settembre, zona Pietà: “passaggi aerei molto frequenti. Si ode distintamente il rumore forte e si vedono gli aerei, a volte a bassa quota, passare sopra giardini pubblici, scuole, chiese, case, attraversare per le colline come linea di transito. Nella zona della Pietà mai si erano visti né sentiti aerei prima d’ora”;
  • Da tutto agosto in poi, zona Questura: “abbiamo sorvolo di aerei in sera tarda e mattina presto che prima non avvenivano o comunque non si sentivano così forte”;
  • 14 settembre ore 23:11, zona Montegrappa: “tre aerei in contemporanea all’altezza dell’ex-Banca Toscana, uno in direzione stadio-declassata, uno in direzione opposta, un terzo, a un’altezza maggiore dei precedenti, in direzione Calvana-centro”;
  • 28 ottobre ore 00:06, zona Montegrappa: “un bel casino. Visti ultimamente vari cessna o similari a bassa quota sulle direttrici questura-pietà e lungobisenzio parallelo a viale Montegrappa, in direzione firenze.”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone