Author Archives: Paolo Paoli

L’ex Sindaco di Sesto Fiorentino, Gianni Gianassi, sul finanziamento di Peretola dal D.L. “Sblocca Italia”

Fatemi capire: il governo stanzia 50 milioni per il nuovo aeroporto di Firenze. Soldi pubblici a favore degli interessi di una società privata quotata in borsa priva di un progetto esecutivo.


Insomma all’Argentino padrone della Toscana si dice: noi ti si danno a a prescindere, vedi te di farne buon uso.


Ricordo che Rossi aveva detto: la nuova società Peretola-Pisa sarà controllata dalla regione ed invece l’ha venduta e che non sarebbero girato soldi pubblici ed invece ha approvato il progetto, dopo, che il super argentino ha chiesto 150 milioni di euro pubblici.


In effetti fare impresa con questi non è poi così difficile! Basta chiedere!


Mi dimenticavo: ma la priorità non erano tramvia, alta velocità e terza corsia dell’A11?

Osservazioni del Comitato No Aeroporto sulla variante al PIT

Questo documento riassume le perplessità del Comitato No Aeroporto a fronte sia delle dichiarazioni fatte in merito alla tutela socio-sanitaria ed urbanistica del territorio destinato a Parco della Piana, sia da quanto riportato nel documento ENAC “Aeroporto Amerigo Vespucci. Valutazione delle 2 ipotesi con orientamento 09/27 e 12/30”, circolato a suo tempo ai comitati e alle associazioni per raccogliere le osservazioni alla variante al PIT.

Il Comitato lo inviò a ENAC e agli allora ministri dell’ambiente (Clini) e delle infrastrutture (Passera). Non c’è mai stata risposta.

Il documento si intitola: Richiesta di chiarimenti sulle problematiche socio-sanitarie e ambientali della Piana Prato-Firenze dovute alla nuova pista aeroportuale di Peretola.

Un estratto: “[…] ammessa e non concessa l’inderogabile necessità di un nuovo aeroporto per la città di Firenze riteniamo che debbono essere approfonditi alcuni punti fondamentali del progetto che nella cittadinanza suscitano forti dubbi sulla compatibilità territoriale e non solo; il primo fra questi è la classazione della superficie interessata dal nuovo aeroporto inserita nelle zone soggette a rischio idraulico (esondazione). Punti che risultano ora vaghi per essere privi di dati di riferimento specifici, ora carenti sotto l’aspetto paesaggistico in generale e, più specificatamente, sotto quello tecnico, socio-sanitario, turistico ed ambientale; dubbi che per la loro importanza, a nostro avviso, richiedono una chiara risposta dalle forze politiche.”

Richiesta di chiarimenti sulle problematiche socio-sanitarie e ambientali della Piana Prato-Firenze dovute alla nuova pista aeroportuale di Peretola
320.0 KiB
581 Downloads
Dettagli
« Older Entries